Montaggio di una parabola satellitare

Come procedere

Vediamo come procedere all'installazione ad un impianto di ricezione satellitare, premesso che esistono delle normative CEI che impongono che questa operazione vada eseguita in conformità di suddette norme tecniche. L'operazione potrebbe essere alla portata di tutti, con qualche strumento (pinza, tronchese, chiavi esagonali, forbici da elettricista, livella a bolla d'aria...) un po di conoscenze e un po' di pazienza. Al momento dell'acquisto viene fornito il kit necessario per l'installazione: parabola, bulloni, supporti e staffe, il convertitore (detto anche LNB) ed il ricevitore (analogico o digitale), oltre che il cavo coassiale di discesa.

Prima fase
(ancoraggio della parabola)

richiesta preventivo parabola

La parabola può essere installata sul tetto (installazione classica), alla ringhiera di un balcone oppure ancorata ad una parete ( in questo caso la staffa che la sorregge deve essere distante dalla parete di almeno 30 cm, così da evitare problemi di rotazione della stessa ed ottenere la corretta inclinazione e quindi un segnale ottimale ). Posizionate il palo in un punto che esclude la presenza di ostacoli tra lo stesso ed il satellite (alberi, costruzioni, ecc.), ancorandolo nel sito da voi ritenuto più opportuno tramite le staffe e i bulloni che vi sono stati forniti al momento dell'acquisto. Utilizzate la livella a bolla d'aria per posizionare la staffa che sorregge la parabola perfettamente a piombo.

Seconda fase
(montare parabola e convertitore)

L’antenna ( parabola ) è costituita da un grosso disco di forma solitamente ellittica e dal convertitore o LNB la cui funzione è quella di ricevere i segnali lanciati dal satellite e di convertirli in frequenze gestibili dal ricevitore ed essere visualizzati sul nostro televisore. Montare LNB è molto semplice: bloccatelo in fondo al braccio della parabola con le apposite staffe metalliche o di plastica; l'illuminatore deve sempre essere diretto verso il fuoco principale. Arrivati a questo punto imprimete alla parabola una direzione provvisoria, da perfezionare in una seconda fase avendo come riferimento la qualità del segnale visualizzato dal televisore, una volta completati i collegamenti.
Possiamo cominciare ad anticipare che nel nostro Paese, la parabola deve essere orientata in base a due direzioni principali: a Sud (è necessario usare una normale bussola) e deve avere una inclinazione che deve oscilla attorno ai 40 gradi rispetto al suolo (pochi gradi in più o in meno a secondo del satellite cui intendete fare riferimento). Seguendo i nostri consigli potete fissare la parabola al palo ed il convertitore ad un braccio della parabola, utilizzando le staffe ed i bulloni che vi sono stati dati in dotazione.

Terza fase
(collegare l’impianto)

Sistemate all’estremità del cavo il collettore da avvitare al convertitore. Utilizzando un collettore apposito applicato ad una estremità del cavo collegate il filo coassiale al convertitore, avvitandolo nel previsto alloggio. L’altra estremità dovete raggiungere il decoder (ricevitore). Questa operazione va eseguita se possibile utilizzando le canaline già presenti oppure in assenza di canaline praticando un foro nel muro perimetrale dell’abitazione.

Quarta fase ( nostri consigli )

installazione parabola

Prima di procedere all'istallazione, ricordate che in linea di massima una parabola va puntata sempre verso SUD (magari con l'aiuto di una bussola), Controllate sempre che non ci siano ostacoli che impediscano la ricezione. L'operazione di puntamento può essere effettuata utilizzando una bussola e un apposito strumento chiamato "Satellite Finder" che analizza lo spettro delle frequenze dai 1 a 2 GHz. In commercio esistono sat finder a basso costo che potete utilizzare per facilitare l’operazione di puntamento.
Un altro metodo per controllare l’orientamento esatto della vostra parabola consiste nel collegarvi al sito https://www. Dishpointer. Com/ e selezionate il satellite "HOT BIRD 13 EST" ottenendo così una linea tracciata sulla mappa, che vi indicherà la direzione ideale nella quale puntare la parabola. Ricordatevi di tenere in considerazione la voce "Elevation", che invece vi segnalerà l’inclinazione (in gradi) che essa dovrà avere rispetto al palo.


Quinta fese
( messa a punto )

Arrivati a questo punto non ci resta che il puntamento della parabola per ottenere una ricezione del segnale ottimale.
Alla prima accensione, molto probamente il televisore segnalerà assenza di segnale. Non preoccupatevi tutto normale!. Pigiate il tasto “INF” del telecomando del decoder così da far apparire sul vostro televisore la schermata di servizio che vi indicherà la qualità del segnale espressa in percentuale. Per procedere nella messa a punto e visualizzare i canali al meglio occorre agire simultaneamente sul posizionamento della parabola controllando il segnale di ricezione, quindi se possibile, posizionate il televisore in modo da riuscire a vederne l’immagine oppure se non fosse bossibile ( quasi sempre ) chiedete aiuto ad un altra persona che vi indicherà i miglioramenti od i peggioramenti dell’immagine mentre voi agite sulla parabola nelle due direzioni indicate precedentemente: verticale ed orizzontale fino a quando la prima barra raggiunge una percentuale almeno prossima al 75% e la seconda al 90%. indicate precedentemente in modo da raggiungere il risultato ottimale. Finita questa operazione, non Vi resta che stringere i bulloni di fissaggio dellaparabola al palo di sostegno.

( Fine - Torna alla pagina iniziale )

Attenzione! In ogni caso chi gestisce questo sito non risponde di danni che dovessero causarsi a persone o cose a seguito di quanto descritto sulle pagine del sito stesso